Ristorante Regina, specializzato in matrimoni e banchetti per cerimonia. Siamo a Ornaro Basso sulla Salaria fra Roma e Rieti
Ristorante Regina: specializzato in feste, banchetti, cerimonie e matrimoni. Siamo sulla Salaria fra Roma e Rieti, nel cuore della Sabina

Percorsi turistici in Sabina

Antichi borghi, laghi, uliveti, abbazie millenarie e paesaggi riposanti: la Sabina ha tutto per accogliere al meglio turisti e visitatori.
Il ristorante Regina si trova proprio nel cuore di questo affascinante territorio.

Fra storia, arte e paesaggio

Mete e itinerari turistici a pochi Km dal Ristorante Regina

La Sabina è uno dei luoghi più belli d'Italia. Il fascino dei suoi borghi, dei suoi colli e dei suoi caratteristici uliveti, insieme all'alta qualità dei prodotti tipici ed alle tante feste, iniziative ed attrazioni ne fanno una meta perfetta per trascorrere un fine settimana all'insegna del gusto e del riposo senza allontanarsi troppo da Roma.

Quelle elencate in questa pagina sono solo alcune della tantissime mete di interesse storico-artistico o naturalistico che possono essere raggiunte facilmente dal Ristorante Regina. Per maggiori informazioni sulla Sabina, le sue attrazione ed i suoi eventi, feste e sagre suggeriamo di visitare il sito www.gosabina.com.

Ornaro - mappa interattiva

Il territorio di Ornaro, essendo al centro dell'area storico-geografica denominata Sabina, è stato abitato sin dalle epoche piu' remote. Intorno al II millennio A.C., le piu' antiche fonti storiche, localizzano il primitivo centro di diffusione delle popolazioni italiche intorno alla pianura di Cotilia.

Con la conquista della Sabina da parte dei Romani, la "Via del Sale", per la sua importanza commerciale e logistica, è diventata una "Consolare" ed ha assunto il nome di Via Salaria. Da visitare: IL CASTELLO ORSINI e la CHIESA DI S.ANTONINO MARTIRE

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Farfa e la sua Abbazia - mappa interattiva

L'Abbazia di Farfa è uno dei monumenti più insigni del Medio Evo europeo: ebbe il patrocinio di Carlo Magno e possedette, nel periodo di massimo splendore, una vastissima porzione dell'Italia Centrale. L'origine dell'Abbazia è ancora incerta.

In pochi decenni diveniva uno dei centri più conosciuti e prestigiosi dell'Europa medievale; Carlo Magno stesso, poche settimane prima di essere incoronato in Campidoglio, visitò l'Abbazia e vi sostò. Per comprendere l'importanza economica di Farfa basti pensare che nel terzo decennio del IX secolo sotto l'Abbate Ingoaldo, essa possedeva una nave commerciale esentata dai dazi dei porti dell'Impero carolingio.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Rieti e La Valle Santa Reatina - mappa interattiva

Anticamente chiamata Reate, la città di Rieti sorge su una piccola altura che domina una vasta area pianeggiante ai piedi del Monte Terminillo, attraversata dal fiume Velino. La tradizione storica definisce Rieti come Umbilicus Italiae. La città, ricca di affascinanti vestigia storiche, è racchiusa da una cinta muraria quasi intatta ed è nota in tutto il mondo per il volo a vela. Particolarmente interessanti le visite a "Rieti sotterranea".

Intorno a Rieti sorgono alcuni importanti santuari francescani, donde il nome di Valle Santa Reatina. (www.camminodifrancesco.it)

A Fontecolombo S.Francesco subì la dolorosa cauterizzazione degli occhi ammalati. Nel 1223 vi ebbe la visione di Cristo che gli confermò la severa regola conclusiva dell'Ordine.

A Greccio la tradizione narra che nel 1217 S. Francesco cominciò a dimorare sulla sommità del monte Lacerone dominante Greccio, facendovisi un rifugio tra due carpini dal paese si vede il CONVENTO FRANCESCANO omonimo, aggrappato alla parete di roccia d'un costone boscoso di monte.

Nei pressi di La Foresta nel tardo Quattrocento i frati Chiarini vi costruirono un Convento dal quale poi si allontanarono e, nella seconda metà del Cinquecento, il Vescovo di Rieti, Costantino Bargellini, concesse il Convento stesso ai Frati Minori dell'Osservanza.

Secondo la tradizione, S. Francesco si recò la prima volta a Poggio Bustone nel 1209 e rivolse al popolo un amorevole saluto poi si appartò nella solitudine dei boschi vicini e vi tornò sovente vivendo in un romitorio situato sotto l'attuale edificio conventuale o raccogliendosi in preghiera sul monte sovrastante. La Chiesa del Convento, dedicata a S. Giacomo, risale alla metà del Quattrocento ed ha, nella lunetta del portale d'ingresso, un deperito affresco di quel lampo.

Labro - mappa interattiva

Splendido borgo medievale interamente ristrutturato che si affaccia da un lato sul panorama del lago di Piediluco, lungo la strada che congiunge Rieti a Terni, dall'altro sul massiccio del Monte Terminillo.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Leonessa - mappa interattiva

L'origine di Leonessa (chiamata dapprima Gonessa o La Gonessa) deve mettersi in relazione al fenomeno del "sinecismo" in forza del quale un nuovo abitato fortificato nasceva dall'emigrazione parziale degli abitanti dei piccoli castelli e dei villaggi sparsi in una determinata contrada.

La più singolare attrazione monumentale del paese è costituita dalle Chiese di S. Pietro, di S. Maria e di S. Francesco

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Monteleone Sabino - mappa interattiva

Sorse nell'alto medioevo sui ruderi della città Sabino-romana di Trebula Mutuesca. Il paese presenta aspetto medioevale, con avanzi delle torri e delle mura della cinta castellana. Sulla piazza principale troneggiano alcuni grandi leoni marmorei accosciati posti, in origine, ai lati di tombe della necropoli trebulana.

Non lungi dal paese (Km. 1,7 c.a), all'estremità d'un prato vegliato da cipressi e circondato di avanzi scultorici romani, sorge la suggestiva, interessante Chiesa romanica dedicata a S. Vittoria, vergine che subì il martirio sotto l'imperatore Decio.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Monte Terminillo - mappa interattiva

Interessante stazione sciistica a pochi km da Rieti, il Terminillo dispone di una funivia e di impianti di risalita per la pratica dello sci da discesa, nonchè di eccellenti piste per lo sci di Fondo

Nei mesi non invernali il Terminillo offre molte ottime opportunità di effettuare escursioni e passeggiate rese gradevoli dal fresco della montagna.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Lago del Turano - mappa interattiva

Il Lago del Turano è un lago creato artificialmente nel Lazio in provincia di Rieti. A 536 m sul livello del mare, il Lago del Turano è un grande bacino idroelettrico realizzato sul fiume omonimo con una diga eretta nel 1939 nel pressi dell'abitato di Posticciola e di Stipes. Lungo una decina di chilometri e con un perimetro di circa 36 Km, è collegato al Lago del Salto da una galleria lunga 9 Km e insieme a questo alimenta la centrale elettrica di Cotilia. Si distende al piedi del Monte Navegna (1506 m), una riserva naturale coperta di boschi, ed è caratterizzato dalla presenza sulle sue rive di antichi paesi e castelli che si specchiano nelle limpide acque.

A metà del lago si fronteggiano, il primo su una penisola e l'altro su un cocuzzolo roccioso, i due centri abitati di Colle di Tora e di Castel di Tora, il cui nome ricorda l'antica città sabino-romana di Thiora. Gli altri paesi che si affacciano sul lago sono Ascrea e Paganico Sabino.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Lago del Salto - mappa interattiva

Il Lago del Salto è il più grande lago artificiale del Lazio. Si trova in Provincia di Rieti ed è stato creato nel 1940 dallo sbarramento del fiume Salto e la conseguente sommersione di una profonda valle nel Cicolano. Le sue acque sono condivise con quelle del vicino lago del Turano, altro bacino idroelettrico, mediante un canale artificiale lungo circa 9 km sotto la giogaia del Monte Navegna (1508 m slm.). I due bacini artificiali del Salto e del Turano, alimentano la centrale idroelettrica di Cotilia, costruita nel 1942 per alimentare le valli reatine.

Immagini (fonte Go Sabina - www.gosabina.com)

Informazioni

RISTORANTE REGINA

tel. 0765 703052
cell. 329 4673911

Chiuso il martedì

Via O. Leonardi, 8 Fraz. Ornaro Basso Torricella in Sabina (Rieti)

mappa interattiva

Percorsi turistici in Sabina

Percorsi turistici in Sabina

Ornaro
Farfa e la sua Abbazia
Rieti e La Valle Santa Reatina
Labro
Leonessa
Monteleone Sabino
Monte Terminillo
Lago del Turano
Lago del Salto

Go Sabina - www.gosabina.com - il portale degli eventi in Sabina, piccoli annunci, sagre, feste, manifestazioni, foto, aziende e associazioni: tutto quello che cerchi sulla Sabina

Fotopenna

Mollytour agenzia di viaggi